I grandi reportage della Magnum a Cremona

Il Museo del Violino di Cremona racconta la storia della più famosa agenzia fotografica del mondo: la Magnum. Capa, Seymour, Cartier-Bresson sono i principali protagonisti che siglarono il successo della storica agenzia.
Ai loro scatti il compito di ripercorrere questa avventura.

Seymour / Magnum Photos

Rifugiato dalle zone della guerra civile.Ionannina, Greece. 1948. © David Seymour / Magnum Photos

I primi reportage dei fondatori di Magnum, per un totale di ben 110 scatti, sono stati raccolti assieme alla mostra La nascita di MAGNUM. Robert Capa Henri Cartier-Bresson George Rodger David Seymour, dal 31 ottobre all’8 febbraio, permettendo di costruire uno straordinario spaccato sugli esordi di una cooperativa destinata a lasciare il segno.

Il 22 maggio del 1947 nasce la “Magnum Photos Inc”, nome che prendeva spunto dalla celebre bottiglia di champagne. A firmare erano Robert Capa, Henri Cartier-Bresson, George Rodger, David Seymour e William Vandivert.
Il progetto si fondava sulla tutela del lavoro del fotografo e sul rispetto degli associati diritti fotografici. Attraverso la formula della cooperativa, i fotografi erano proprietari del loro lavoro, prendevano decisioni insieme, proponevano autonomamente alle testate i propri lavori e rimanevano proprietari dei negativi, garantendo così un pieno controllo sulla diffusione delle immagini. Un controllo che si estendeva anche ad un minuzioso controllo dei testi delle didascalie associate alle foto e al perentorio divieto di manipolare le immagini. Con questi presupposti, e con la qualità del lavoro dei suoi soci, Magnum diventò un riferimento nel mondo del fotogiornalismo.

Fin dai suoi esordi venne prevista una suddivisione geografica dove operare, per ogni fotografo,: Henri Cartier-Bresson in Oriente, David Seymour in Europa, William Vandivert in America, George Rodger in Medio Oriente e Africa, mentre Robert Capa aveva piena libertà d’azione nel mondo.

Il percorso espositivo viene introdotto con una sezione dedicata a Robert Capa “prima di Magnum”: le celebri immagini della guerra civile spagnola, del conflitto fra Cina e Giappone e della seconda guerra mondiale .

 

Seguono quattro selezioni legate ai primi reportage realizzati per Magnum da Rodger, Cartier-Bresson, Seymour e da Capa: ill reportage di Capa dedicato alla nascita dello stato di Israele con attenzione ai campi di rifugiati (Capa), il reportage dedicato alla tribù dei Nubas in Sudan (George Rodger), il lavoro di Henri Cartier-Bresson dedicato all’India con le ultime fotografie scattate a Gandhi prima che fosse assassinato nel gennaio del 1948 e le fotografie di David Seymour incentrato sulle conseguenze della seconda guerra mondiale in Europa, particolarmente focalizato sul dramma degli orfani di guerra.

Da non perdere il catalogo, firmato Silvana Editoriale, che raccoglie le interviste a importanti figure del mondo della fotografia.

David Seymour / Magnum

Seminaristi di colore giocano a pallavolo. Vaticano, Italia, 1949. © David Seymour / Magnum Photos

 

La nascita di MAGNUM.
Robert Capa Henri Cartier-Bresson George Rodger David Seymour. Cremona, Museo del Violino.
a cura di Marco Minuz
31 ottobre 2014 – 8 febbraio 2015

Museo del Violino
piazza Marconi
Cremona,
www.museodelviolino.org

Apertura:
da martedì a giovedì 10-18
da venerdì a domenica 10-19

Chiuso
Lunedì, 25 dicembre, 1°gennaio.

Author: Redazione

La mente occulta. Il suo suono: il rumore della tastiera. Il suo aroma: il caffè. A litri.

Share This Post On

Pin It on Pinterest